Conosciamo la festività di Halloween

Il significato, l'origine e la storia di questa festa pagana importata.

 

Festeggiare o non festeggiare Halloween? Lasciamo a voi la decisione finale, intanto vi possiamo spiegare le probabili origini, significato e motivazioni...

Iniziamo con le Origini. Si dice che alla base di questa festa pagana, ci sia l'antica religione celtica diffusa prettamente in Scozia e Irlanda. Il calendario celtico poneva il capodanno il 1° di novembre (quindi Halloween, che all'epoca veniva chiamato Samhain), una festa che faceva da transito da un anno all'altro.
Vediamo ora il Significato. Il nome Halloween (si legge "all-o-uìn") dovrebbe derivare dallo scozzese "All-Hollows-Eve", che significa "Vigilia di Ognissanti". Si festeggia in Irlanda, Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada come una festa tradizionale. Negli anni 60 sbarcò anche in Messico per poi negli anni 90 sbarcare in Giappone ed Australia. Poco dopo furono coinvolte anche Svezia, Germania e Spagna.
Ora vediamo una curiosità: perchè l'intaglio delle zucche? Secondo un'antica leggenda irlandese, la zucca intagliata a forma di faccia spaventosa illuminata dall'interno con un lumino, si chiama Jack-O'-Lantern. Prende il nome da Jack, un'anima rifiutata anche dal Diavolo a causa delle sue malefatte compiute quando era in vita. Lo spirito di Jack allora cominciò ad errare al freddo e al buio, munito solo da un tizzone ardente (procurato dal diavolo stesso) che inserì in una zucca vuota. Secondo la tradizione, Jack vagherebbe sulla terra durante la notte di Halloween, per cercare un riparo al caldo.
Allora... perchè si fa dolcetto scherzetto? Il motivo centra poco con la leggenda, infatti, nella notte di Ognissanti, i poveri chiedevano elimosina porta a porta pregando per i cari dei benefattori in cambio di cibo o monete... poco a poco questa usanza, si è trasformata fino a giorni recenti, in minacce dei bambini che punivano gli abitanti con un non precisato scherzetto, se non venivano ripagati con caramelle o dolciumi.
Cosa si faceva ad Halloween all'inizio della leggenda? Si dice che i pagani si riunivano nei boschi, attorno a fuochi accesi per accogliere le anime. Celebrazioni quasi "oscure" visto che si indossavano maschere per spaventare le anime che arrivavano dall'aldilà.
Ecco il perchè dei travestimenti. Anche se al giorno d'oggi Halloween è divenuta una festa prettamente commerciale, il travestirsi e mascherarsi con costumi cupi e colori lugubri è una traccia di quella tradizione. Una festa che parla di Aldilà, Purgatorio e anime peregrine; nulla a che fare con il carnevale dove sono graditi costumi divertenti e colorati.
Vediamo ora il motivo dei colori Arancione e Nero. Se uno dei simboli di Halloween è la zucca e la stagione dei festeggiamenti è l'autunno, il colore predominante in questo caso è l'arancione; mentre il nero ha il significato dell'oscuro e della morte dell'estate.
Si festeggia in Italia? Le importanti istituzioni (tra cui quella religiosa) la criticano e non è una ricorrenza nata in italia... ma sappiamo anche che agli italiani basta avere una scusa per mascherarsi e far festa, senza talvolta sapere il vero significato di questa ricorrenza.

 


Lasciamo quindi a voi lettori la decisione finale... quindi se doveste andare, divertititevi, non bevete troppo e non mangiate troppi dolci!


Buon Halloween!

 

 

 

^ Torna su