Un parco sotterraneo nella vecchia metro di New York: Lowline.

Raad Studio oltre ad aver raccolto la sfida, ha raccolto 220.000 dollari sul web di finanziamenti.

Una vecchia stazione metropolitana nel Lower East Side di Manhattan, diventerà entro il 2018 (anno della probabile inaugurazione) un enorme parco nel sottosuolo, a 4 metri di profondità. Sul web ha già preso piede una sorta di finanziamento collettivo (crowdfunding) che ha realizzato 220.000 dollari e James Ramsey, ideatore e progettista Raad Studio, ha battezzato l’intero progetto con il nome di "The Lowline".

A Londra, i creativi della "Gensler" hanno immaginato di trasformare i cunicoli in disuso della metro in veri e propri percorsi dedicati a chi vuole godersi una passeggiata o un giro in bicicletta, mentre a New York dalle parole sono già ai fatti. Il progetto comprende 4.000 metri quadrati tra prati, giardini, alberi, panchine, sculture, sentieri e laghetti il tutto redatto di bancherelle e svariate possibili zone per attività commerciali.

Ma la domanda sorge spontanea: come verrà illuminato il tutto? Eccoci al punto focale. Con data da destinarsi, ma con certezza dopo l'estate 2015, verrà aperto nella metropoli di Manhattan un concorso/laboratorio chiamato Lowline Lab con il fine di sviluppare un metodo tecnologico ed intelligente per poter portare la luce solare esterna anche al parco. L'intenzione dovrebbe essere quella, tramite un complicato sistema di specchi, di installare dei riflettori sui palazzi limitrofi, il tutto sponsorizzato dai finanziamenti recuperati sul web.

Speriamo quindi che per il 2018 siano completati tutti i lavori, almeno abbiamo una scusa valida per visitare, o per alcuni ritornare, nella Grande Mela Newyorkese e toccare con mano questo formidabile progetto.

 

 

^ Torna su